01/08/2014
ETIOPIA: NASCE DA UN POZZO UN PROGETTO DI AGRICOLTURA URBANA

Ci saranno nuovi sviluppi dopo l’installazione della pompa presso la Scuola Elementare e Media “Ewket Fana” di Bahir Dar in Etiopia

Tutto ha avuto inizio con la richiesta pervenuteci da una signora milanese che desiderava sponsorizzare la costruzione di una pompa per l’acqua in un paese povero dove la siccità rende ancora più difficile la sopravvivenza.
Veniva naturale scegliere l’Etiopia e non era un problema trovare il luogo dell’installazione: avevamo infatti appena iniziato la collaborazione con la scuola elementare e media “Ewket Fana” di Bahir Dar, una piccola cittadina che si affaccia sul lago Tana e l’idea era di portare l’acqua fino ad un orto che i ragazzi coltivavano a fatica non avendo un mezzo di irrigazione adeguato.

La donatrice accettò il progetto, iniziato nel maggio 2005. gli scavi vennero effettuati in prossimità dell’orto alla ricerche dell’acqua che doveva esserci, visto che vent’anni fa era stata costruita una pompa, ora in disuso, che erogava acqua non potabile. Infatti, alla profondità di trenta metri, fu trovata la vena originaria ma i tecnici decisero di andare venti metri più sotto. Costruita la conduttura ed installata la pompa, si constatò che l’acqua proveniente dal nuovo pozzo era abbondante e, cosa più importante, addirittura potabile. la scoperta ha reso ancora più felici i dirigenti della scuola poiché il pozzo permetteva di risparmiare una considerevole somma destinata in precedenza all’acquisto di acqua potabile per la refezione degli studenti.
La “Ewket Fana” ospita tremila studenti di cui trecento orfani di genitori prevalentemente morti per l’AIDS o, in minima parte, per cause accidentali.

Saranno proprio questi trecento orfani a beneficiare dei proventi che deriveranno dall’uso della nuova pompa intorno alla quale verrà realizzato un importante progetto: infatti in collaborazione con la pubblica amministrazione sta per partire il progetto “MANDALA - URBAN AGRICOLTURE” che prevede la coltivazione di ortaggi su un’area di 3000 metri quadrati.

A curare gli orfani saranno proprio gli orfani che ricaveranno da questo lavoro cibo per il proprio sostentamento e denaro per aiutare la comunità. Se il progetto funzionerà è pronta altra terra da affidare ad altri ragazzi.

Costruzione di un pozzo e relativa canalizzazione: 2000 euro

Acquisto materiale per la lavorazione agricola: 1000 Euro

Altro: 1000 Euro

Acqua è possibilità di lavorare i campi, cibo, lavoro: vita.
Questo primo canale di aiuto in cui essa scorre va consolidato ed ampliato,
per creare diverse e migliori condizioni di sostentamento e di sviluppo.
Con il tuo generoso contributo (di qualsiasi entità) tu puoi farvi confluire nuova linfa vitale.
Insieme, tu e noi, possiamo fare grandi cose.





MANDALA – LE VIE DELLA SOLIDARIETA’ onlus
Via Martinetti 7 20147 Milano
e-mail: info@mandalaonlus.org
Tel. + 39 340 0852285- Fax + 39 02 48701119